FAQ – Domande e Risposte

Ci sono controindicazioni di qualche tipo?

No non ce ne sono. Lo faccio per me stesso, per parenti e clienti dal 2008.
Anche se questa è una nuova linea di sperimentazioni viene dall’esperienza pregressa di uno dei riflessologi che hanno lavorato di più sulla mappatura del Calligaris, con dodici (12) anni di pratica all’attivo.

Inoltre ti invitiamo a ragionare. L’applicazione di un “bottone” sulla pelle cosa potrà mai fare di male? Non è magia nera ma una tecnica per il benessere psico-fisico.

Per i soggetti allergici?

vlcsnap 2020 04 20 11h44m54s454

NON utilizzare la moneta da 1 centesimo perchè contiene nichel (ma lo sapevi già, giusto?) e cerca un cerotto con una colla che vada bene per la tua pelle. Paradossalmente molti (io per primo) si trovano meglio con il nastro di carta da carrozziere/imbianchino che con certi costosi cerotti da farmacia.

Quale stimolatore meccanico suggerisci?

fustellatrice dischetti 1cm alluminio bucatura

I migliori stimolatori che possiamo creare con facilità e precisione sono fatti di cartoncino e carta alluminio accoppiati con nastro biadesivo.
E’ molto semplice e abbastanza veloce produrli. Basta possedere una fustellatrice di forma circolare (diametro 1 cm).

Abbiamo ABOLITO le spirali di filo di rame e/o argento usate in passato.
In futuro faremo produrre degli stimolatori più precisi in metallo anallergico.

Qualcuno è mai stato male?

Partiamo dal presupposto che chi partecipa alla sperimentazione abbia già un disturbo. La domanda giusta è se può accadere che il sintomo si aggravi.

Sì, a volte capita. Non è frequente ma fa parte del processo di auto-guarigione. Capita normalmente durante il decorso di qualsiasi malattia di avere un picco, è ben nota in omeopatia la “crisi di guarigione” o Legge di Hering.

Altri effetti collaterali?

Rarissimamente una temporanea e lieve confusione mentale (paragonabile a 1 bicchiere di vino per una persona astemia).

Lo stimolatore mi da fastidio. Cosa faccio?

Toglilo. Questa metodica è pensata per il benessere. Ogni segno di disagio è da evitare e non necessario. Non condividiamo l’atteggiamento di chi pensa che resistere al dolore sia la via migliore per la realizzazione di se stessi.

Sento un “formicolio” attorno allo stimolatore. Devo preoccuparmi?

No, è normale. Se la sensazione di “attività” non è dolorosa e fastidiosa significa semplicemente che “qualcosa” sta accadendo nel tuo sistema riflessogeno cutaneo.

Ho fatto dei sogni molto strani. Sono pazzo/a?

No, è normale. A volte si fanno anche brutti sogni o incubi. Sono comunque parti di coscienza che parlano di noi, tutto materiale utile per l’autoindagine e l’autoanalisi. Impariamo a conoscerci senza paura.

Quanto tempo serve per imparare?

Guardare tutti e 18 i video disponibili impiega 45 minuti. Se si preferisce un ascolto personalizzato e selettivo bastano 15 minuti per 4 video.
Trovi i dettagli alla pagina area privata.

É possibile fare 2 applicazioni contemporaneamente?

La risposta breve è .
Però vorrei sapere il perché. Che bisogno hai di fare più applicazioni? Sarebbe più ordinato e meno rischioso* applicarsi in sequenza, magari a settimane alterne oppure, per i soggetti più “rapidi” fare 3 giorni su un tema e 3 giorni su un altro.

Che rischi ci sono a fare più applicazioni contemporaneamente?

Essenzialmente troppi sogni difficilmente interpretabili per via della confusione degli argomenti che emergono. Se con le tempere misceli insieme i tre colori primari ottieni altri colori che poco hanno a che fare con i colori di origine, se unisci le stimolazioni ottieni un risultato poco chiaro. Potresti comunque migliorare la tua condizione di salute in tutti gli ambiti delle stimolazioni fatte ma potrebbe anche affaticarti di più nel corpo per via della difficoltà del processo di auto-guarigione.

Gli stimolatori vanno tenuti giorno e notte?

Volendo sì. Ma non è necessario.
La durata del tempo di stimolazione è piuttosto libera. Se di giorno servono le mani libere puoi mettere gli stimolatori solamente di notte.
Questa è la via più comune e quella che consigliamo. Diventa facilmente anche una routine serale: lavarsi i denti, mettersi il pigiama, gli stimolatori sulle mani e a subito a dormire.

Se invece hai un fastidio improvviso puoi mettere gli stimolatori al momento, giorno o notte che sia, tenerli almeno 15-20 minuti, toglierli e rimetterli quando puoi.

Quanto ci mette a fare effetto?

In generale servono 10-15 minuti per percepire un effetto di qualche tipo (anche un banale formicolio sulla pelle dove abbiamo messo lo stimolatore).

Ci vogliono dai 20 ai 30 minuti per un eventuale miglioramento del sintomo trattato (es: mal di stomaco).

Poi abbiamo 3-4 giorni (e notti) per una vera risposta di auto-guarigione e un rilascio di contenuti emozionali che possono essere con-causa della somatizzazione (questo avviene prevalentemente nei sogni)

Ma se si vuole risolvere e tornare definitivamente ad uno stato di salute naturale è necessario un cambiamento che può durare mesi od anni e che viene facilitato e velocizzato dall’autoindagine

In caso di patologie croniche quante ripetizioni vanno fatte?

In generale prova con costanza per 3 mesi.
12 cicli settimanali seguendo il protocollo 4-3. Cioè un “blocco” di 4 notti di stimolazione consecutive, seguite da 3 giorni di pausa (notti incluse) ovvero senza alcuna stimolazione come descritto nei video.

Potrei usare per la sperimentazione dei dischetti magnetici?

Questo inserisce una variabile aggiuntiva e di una complessità che va oltre le nostre capacità. Dimensione e potenza del campo magnetico come possono influenzare le zone cutanee? Non lo sappiamo. Sarebbe da sperimentare ma servirebbero centinaia di persone per i test. Qualche volta le ho usate anche io su di me. Non ho avuto problemi e non ho notato nulla di particolare. Come sperimentatore sei libero di fare come preferisci. Aggiornaci comunque sul tuo auto-trattamento. 

Posso usare “rondelle” (spessori circolari in metallo con un foro al centro) comunemente vendute nei ferramenta?

No. Per lo stesso motivo per cui abbiamo abolito le spirali di filo metallico (rame/argento). La superficie di stimolazione deve essere liscia e completa. Altrimenti si perderebbe una parte dell’efficacia (se non tutta) perchè la zona cutanea va “coperta” correttamente.

Posso coinvolgere nella sperimentazione altre persone, amici e parenti?

Assolutamente sì. Per farlo comunque dovranno compilare il diario o dovrai farlo tu per loro (nel caso di anziani e bambini) in questo caso inserisci un’email diversa per ognuno. Puoi anche inventarla!
es: latuaemail.figlio@indirizzo.com, latuaemail.nonna@indirizzo.com, ecc…
Attenzione: mantieni sempre la stessa che hai assegnato alla persona NON inventare un’email diversa ogni volta

Posso usare una linea specifica per trattare dei problemi che non sono tra le sperimentazioni attive?

Certamente, se hai capito come consultare la mappa fallo pure. Ad esempio la linea 9 (insonnia) può essere utile in caso di asma e/o sinusite oppure la linea 4 (disturbi mestruali) per problemi di prostatite o infiammazione alle vie urinarie. Riportaci comunque eventuali risultati (tramite il Diario) noi li metteremo da parte e li terremo per il futuro e in cambio ti forniamo assistenza via e-mail se avessi bisogno o per chiarire dubbi

Si può usare questa stimolazione anche sui bambini?

Sì, anche Annalisa ed io abbiamo figli. In generale rispondono molto più in fretta. Ricordiamo comunque che la sperimentazione è responsabilità dello sperimentatore, e che la responsabilità dei figli ricade sui genitori. Siamo spiacenti di aver dovuto scrivere questa cosa ma viviamo in una società fortemente normativa che ci ha tolto la libertà di scelta e di cura. Ci hanno convinto che esternalizzare le decisioni sanitarie e la nostra potestà genitoriale sia più responsabile e sicuro.

Risposte alle domande più frequenti

Non hai trovato risposta ai tuoi dubbi ed alle tue domande?

    Contattaci:

    Scroll Up